<p>L'Ania rappresenta le imprese di assicurazione che operano in Italia</p>

L'Ania rappresenta le imprese di assicurazione che operano in Italia

È un’associazione volontaria senza fini di lucro: il suo scopo principale - riconosciuto dallo Statuto - è sviluppare e diffondere nel nostro Paese la cultura della sicurezza e della prevenzione, perché sia le persone sia le aziende sia la società nel suo complesso possano essere protette di più e meglio.

Fondata nel 1944 come Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici, l’ANIA raggruppa chi da sempre gestisce e copre i rischi più diversi. Rappresenta i soci ed il mercato assicurativo italiano nei confronti delle principali istituzioni politiche ed amministrative, inclusi il Governo ed il Parlamento, le organizzazioni sindacali e le altre forze sociali.

ANIA studia e collabora alla risoluzione di problemi di ordine tecnico, economico, finanziario, amministrativo, fiscale, sociale, giuridico e legislativo, riguardanti l’industria assicurativa.

Fornisce assistenza tecnica ai soci e promuove la formazione e l’istruzione professionale degli addetti. Per molte delle sue attività l’ANIA si avvale delle sue articolazioni operative: la Fondazione ANIA, il Forum ANIA-Consumatori, ANIA Servizi e Formazione (SAFE).

COME ASSOCIARSI

Per diventare soci

Per essere ammessi a far parte dell'ANIA, come indicato dallo Statuto, artt. 3 e 4, è necessario essere imprese di assicurazione o di riassicurazione autorizzate ad operare in Italia in regime di stabilimento o di libera prestazione del servizio.

Le imprese possono essere ammesse in qualità di socie effettive qualora esercitino l' attività da almeno tre anni o siano controllate da un'impresa già socia. L'impresa richiedente che non abbia ancora compiuto almeno tre anni o eserciti l'attività solo in libera prestazione di servizio, può essere ammessa in qualità di socia corrispondente. Dopo tre anni di ammissione in qualità di socio corrispondente è necessario richiedere l'ammissione in qualità di socio effettivo.

I soci corrispondenti hanno gli stessi obblighi dei soci effettivi ed hanno eguale diritto alle prestazioni associative senza però avere diritto di voto in assemblea e negli altri organi associativi; essi inoltre, non possono essere chiamati a ricoprire alcuna carica associativa.

La domanda di ammissione deve essere presentata al Presidente dell'ANIA dal legale rappresentante della società, corredata di tutti i documenti utili ad identificare la proprietà azionaria, l'autorizzazione all'esercizio, il capitale sociale, i rami esercitati, la sede legale. Sulla richiesta di ammissione si pronuncia il Comitato esecutivo che informa della propria decisione l'assemblea. I soci effettivi e corrispondenti, al momento dell'ammissione, devono versare una tassa di adesione fissata annualmente dall'assemblea.

Annualmente poi, devono versare un contributo fisso, nella misura determinata sempre dall'assemblea.

I soci effettivi, inoltre, versano un contributo annuale secondo le modalità stabilite dall'art. 7 dello Statuto associativo, parametrato ai premi lordi contabilizzati ed alle spese per prestazioni di lavoro subordinato sostenute da ciascuno di essi.

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla Segreteria Generale

E mail: segrgen@ania.it

Tel.: 06 32 68 86 76/654

Fax.: 06 32 27 135