[03/12] 17:41 Borsa: torna linea dura di Trump sui dazi, cadono Parigi e Londra

Tiene Milano (+0,03%). Bene pharma e utility. Exploit Gedi (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 03 dic - Il ritorno della linea dura di Donald Trump sui dazi con l'attacco alla Francia sulla digital tax e l'ipotesi rinvio a fine 2020 degli accordi con la Cina da' un altro colpo ai mercati finanziari. Dopo la caduta generale di ieri, innescata dall'annuncio delle tariffe su acciaio e alluminio contro Brasile e Argentina, sono state questa volta Parigi (-1%) e Londra (-1,7%) a registrare le conseguenze piu' significative mentre Piazza Affari ha comunque resistito: +0,03% il Ftse Mib. A tenere a galla il listino di milano gli acquisti sui settori piu' difensivi come il farmaceutico-sanitario (+2,8% Diasorin, +2,7% Amplfion, +1,5% Recordati) e le utility (+1,6% Italgas, +1% Enel) accompagnati anche dal rialzo di Ferrari (+2%) grazie a una raccomandazione positiva di Goldman Sachs che scommette sui nuovi modelli lanciati dalla Rossa a cominciare dalla nuova Roma. Bene anche Exor (+0,8%) dopo l'offerta accettata da Cir(-7,8%) per raggiungere il controllo di Gedi (+60%). In rosso le banche e anche i petroliferi con Tenaris ()-0,7%) penalizzata per l'esposizione in Argentina. Petrolio stabile a 56 dollari al barile nel Wti gennaio e a 61 dollari al barile nel Brent febbraio. Euro/dollaro a 1,1087.