[09/08] 11:21 Inflazione: Istat, ferma a luglio, +0,4% su anno -2-

Prodotti piu' acquistati +0,7% (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 09 ago - La decelerazione dell'inflazione e' dovuta quasi esclusivamente all'inversione di tendenza dei prezzi dei Beni energetici regolamentati (da +4,3% di giugno a -5,2%), solo in parte bilanciata dall'accelerazione dei Beni alimentari non lavorati (da +0,7% a +1,5%), dei Servizi relativi ai trasporti (da +1,5% a +1,8%) e dal ridursi della flessione dei prezzi dei Beni durevoli (da -1,9% a -1,4%). Sia l'inflazione di fondo, al netto di energetici e alimentari freschi, sia quella al netto dei soli beni energetici accelerano di un decimo di punto, da +0,4% a +0,5% e da +0,5% a +0,6%. La stabilita' congiunturale e' dovuta da un lato al calo dei Beni energetici regolamentati (-3,6%), dei Beni alimentari non lavorati (-0,9%) e dei Beni energetici non regolamentati (-0,8%); dall'altro all'aumento dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona e dei Servizi relativi ai trasporti (+0,7% per entrambi). Invertono la tendenza i prezzi dei beni (da +0,5% a -0,1%), mentre rimane stabile l'inflazione dei servizi (a +1%). I prezzi dei Beni alimentari, per la cura della casa e della persona aumentano dello 0,6% (+0,2% a giugno), i prodotti ad alta frequenza d'acquisto dello 0,7% (da +0,5%). L'indice armonizzato Ipca cala dell'1,8% su mese, a causa principalmente dei saldi estivi di cui il Nic non tiene conto, e cresce dello 0,3% su anno.