[11/02] 09:24 Borsa: Europa sale in avvio, +0,7% Milano con banche e Fca in recupero

Spiccano Bper e Ubi, rimbalza Unipol dopo ko (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 11 feb - Le Borse europee tentano la risalita dopo una settimana di flessione (due cali di fila per Milano) anche se i fattori di politica internazionale e di macroeconomica suggeriscono cautela agli operatori: il rischio di una nuova paralisi dell'attivita' del governo federale Usa per lo scontro tra Repubblicani e Democratici, i timori sull'andamento del negoziato sul commercio tra Washington e Pechino e il delicato passaggio in settimana del piano B per la Brexit sono gli elementi principali a cui guardano gli operatori insieme alle trimestrali. Tutti gli indici azionari principali salgono di oltre mezzo punto percentuale e lo stesso fa Piazza Affari (+0,7% Ftse Mib) ancora trainata dal +3% di Bper mentre salgono Banco Bpm (+2,7%), Ubi (+1,8%) e Unicredit (+0,8%) nonostante uno spread ancora in area 290 (288 con rendimento 10 anni a 2,98%). Recupero parziale per Unipol, quest'ultima protagonista di una forte caduta venerdi' dopo i conti e l'annuncio dell'operazione di cessione di Unipol Banca. Tenta il rimbalzo anche Fca (+1,6%) dopo una settimana di netta flessione seguita a un outlook 2019 sotto le attese. Chiusa la Borsa di Tokyo. Sul mercato valutario, l'euro si indebolisce ulteriormente a 1,1314 (1,1321 venerdi' sera). Il prezzo del petrolio e' in flessione: il Wti per consegna aprile arretra a 52,6 dollari al barile, il Brent nella medesima scadenza e' sotto quota 62 dollari a 61,8 dollari al barile.