[13/08] 19:54 Carraro: quote fondatore passano ai figli che controlleranno 55%

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 13 ago - Formalizzata a Consob la comunicazione del passaggio delle quote di controllo del gruppo Carraro dal fondatore, Mario Carraro, ai due figli Enrico e Tomaso. I due figli pertanto hanno acquisito i diritti voto sul 55,381% del capitale di Carraro. La comunicazione avviene a seguito della stipula di un patto di famiglia per effetto del quale il fondatore ha ceduto a titolo gratuito ai figli, in comunione e pro indiviso, la nuda proprieta' con diritto di voto in assemblea ordinaria di azioni Carraro spa, pari al 4,886% dei diritti di voto, e dell'intera partecipazione di maggioranza nella holding Finaid Spa. Su tutte le azioni oggetto di trasferimento, Mario Carraro si e' riservato l'usufrutto vitalizio con diritto di voto nelle assemblee straordinarie delle rispettive societa'. All'esito di tale operazione Mario Carraro detiene il 5,442% dei diritti di voto nell'assemblea straordinaria di Carraro Spa, di cui lo 0,536% esercitabile anche nell'assemblea ordinaria.