[Mon Apr 16 17:53:00 CEST 2018] Mon Apr 16 17:53:00 CEST 2018 Borsa: listini resistono a crisi siriana, a Milano bene le banche -2-

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 16 apr - A Piazza Affari, invariato sul finale anche il Ftse All Share. Nel resto d'Europa Francoforte ha chiuso in calo dello 0,41%, mentre Parigi ha limitato i danni a 0,04%. Piu' pesante Londra, scesa dello 0,82% con il -6,48% di Wpp. Tornando alle blue chip milanesi, i titoli degli istituti di credito hanno approfittato delle indicazioni provenienti da Oltreoceano, dove i conti di Bank of America sono risultati migliori delle previsioni del mercato. Il colosso Usa ha chiuso il primo trimestre con un utile netto in crescita del 30% a 6,92 miliardi di dollari, 62 centesimi per azione, contro i 5,34 miliardi, 45 centesimi per azione, dello stesso periodo dell'anno scorso e meglio dei 59 centesimi attesi dagli analisti. Il fatturato si e' attestato a 23,125 miliardi, in crescita del 4% rispetto ai 22,25 miliardi del primo trimestre 2017 e anche in questo caso sopra i 23,06 miliardi previsti. Al di fuori del settore finanziario, gli ordini di acquisto hanno premiato Leonardo (+1,56%) e StMicroelectronics (+0,9%). Sotto i riflettori Telecom Italia (+0,35%), mentre le indiscrezioni vogliono elevata l'affluenza di azionisti all'assemblea del 24 aprile, indicazione che sembrerebbe favorevole al fondo Elliott nella sua battaglia con Vivendi per il nuovo consiglio di amministrazione. Battuta d'arresto per Fca (-0,78%), mentre il mercato guarda al dossier Marelli e aspetta il piano di giugno, valutando inoltre le indicazioni emerse nel corso dell'assemblea degli azionisti di venerdi', in particolare sul fronte del dividendo: l'a.d. Sergio Marchionne ha aperto alla distribuzione della cedola o a piani di acquisto di azioni proprie una volta centrato l'obiettivo di azzerare il debito netto.