Ania

Nel 2007, in collaborazione con la Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale, nasce il progetto Geososta, dedicato agli utenti del trasporto pesante; in sintesi una banca dati web georeferenziata in cui sono visualizzabili le aree di sosta e di parcheggio ubicate lungo o presso le principali arterie di traffico in varie zone di Italia e tutte le informazioni utili relative. La banca dati è stata successivamente ampliata per consentire la consultazione e la raccolta di informazioni anche in ordine alle aree di parcheggio e di sosta site all’interno dei principali porti italiani e nelle immediate vicinanze degli stessi, considerato l’aumento di criminalità in queste zone e l’esigenza di una migliore gestione dei rischi assicurativi connessi.

 
Geososta permette agli utenti di:

• visualizzare - tramite una ricerca avanzata e con l’ausilio della cartografia satellitare - le schede delle Aree/Parcheggi e di programmare quindi al meglio le soste, al fine di salvaguardare la propria sicurezza e di proteggere il mezzo e il carico trasportato;
• segnalare nuove Aree/Parcheggi - o eventuali variazioni/integrazioni attraverso l’utilizzo di un’interfaccia semplice, che si avvale di una base cartografica digitale, contribuendo così ad un aggiornamento dinamico della "mappatura";
• scaricare sul proprio navigatore satellitare le Aree/Parcheggi quali POI (Point of Interest).


Attualmente Geososta consente la visualizzazione, per regione, di

• 47 Parcheggi protetti,aree dotate cioè di recinzione, che prevedono un’attività di custodia e che, inoltre, possono essere provviste di adeguate misure elettroniche di prevenzione (allarmi antintrusione, etc.)
• 98 Aree di sosta ovvero spazi non sempre recintati e custoditi, dove è possibile far sostare l’automezzo pesante anche per periodi relativamente lunghi

e, in relazione ai 9 porti che sono stati finora oggetto di indagine (Genova, La Spezia, Livorno Napoli, Civitavecchia, Ravenna, Brindisi, Palermo, Trieste),
• 18 Aree di sosta rotabili (in concessione o in uso ai terminalisti o alle compagnie di Navigazione, ove il mezzo staziona in attesa di imbarco o di ritiro) site all’interno del porto
• 10 Parcheggi Retroportuali ossia aree esterne alla cinta doganale.


Per le aree portuali e retroportuali vengono anche indicati: tipologia di traffico, vettori marittimi, orari di apertura e tempi di sosta nonché i link al sito ufficiale del porto.
Tutte le aree sono state ipezionate da specialisti della sicurezza.

 

Vai a GEOSOSTA